Quando il pc è meglio della tv

Ecco come sfruttare al meglio le potenzialità dei prodotti

Massimo Carboni

da Milano

Il Pc, seguendo una tendenza ormai conclamata, sta diventando sempre meno uno strumento di lavoro e sempre di più un mezzo di intrattenimento multimediale, magari da collocare nel salotto di casa. La tendenza, in questo senso, era stata ben delineata già verso la fine del 2004 con il lancio di diversi dispositivi equipaggiati con il software Media Center di Microsoft, basato sul sistema operativo Windows Xp (www.microsoft.com/windowsxp/mediacenter/default.mspx).
Nel 2005 la tendenza è diventata ancora più netta con l’uscita sul mercato di Pc da tavolo e portatili equipaggiati con sintonizzatore Tv e telecomando. Proprio sul fronte desktop, Hp propone una Cpu equipaggiata con Microsoft Windows Xp Media Center Edition 2005. Si tratta del modello m1100 Photosmart Pc, una vera e propria stazione multimediale con sintonizzatore Tv e radio, presenta una porta di uscita s-video per il collegamento al Televisore e un disco rigido che varia da 160 a 200 Gb. Una volta collegato ad un monitor Lcd o ad un televisore si trasforma in un perfetto centro di intrattenimento multimediale in grado di gestire, attraverso il sistema operativo Media Center, musica, film, registrazioni su disco rigido e quant’altro. Il prezzo si aggira orientativamente sui mille euro. iXtreme Gold di Packard Bell presenta sei tasti multimediali dedicati, ognuno dei quali preconfigurato per consentire all’utente, con un solo tocco, l’accesso diretto a tutte le funzioni (riproduzione filmati Dvd, Tv, radio, video editing, musica digitale, photo editing, e radio via Internet). Sul pannello frontale è anche presente un card reader multimediale per leggere le flash card provenienti dalle fotocamere. La scheda di sintonizzazione Tv è integrata e consente l’accesso alla televisione analogica o digitale terrestre. Costo 1.299 euro. Anche sul pronte dei portatili non mancano i modelli già predisposti alla visione della Tv, con sintonizzatore integrato. Asus, ha presentato la nuova serie W2700V basata anch’essa sul sistema operativo Windows Xp Media Center Edition 2005, che garantisce la perfetta gestione dei contenuti multimediali. Consente di guardare e registrare programmi televisivi, film e album fotografici e ascoltare musica, il tutto avvalendosi di uno speciale telecomando in dotazione. Il prezzo è di circa 2.390 euro. Anche Sony punta al multimediale con la linea Vaio ed, in particolare, con il modello A417s, pensato proprio per vedere e registrare programmi televisivi. Si tratta di un portatile dalla doppia anima. Da solo rappresenta un ottimo strumento di lavoro, montato sulla speciale docking station in dotazione, con altoparlanti e telecomando diventa un desktop avanzato su cui vedere la Tv e sentire la musica ad un ottimo livello qualitativo. Il sintonizzatore Tv è integrato e permette l’acquisizione di programmi televisivi in formato Mpeg. Il prezzo è di circa 2.400 euro.
Toshiba, invece, è stata una delle prime a lanciare un portatile «multimediale». È il Qosmio E10 che offre agli utenti un’esclusiva esperienza «4-in-1»: Tv, sistema audio, masterizzatore Dvd e funzionalità PC. L’avviamento del sistema Av avviene con un solo tasto: grazie al QosmioPlayer, Dvd, Cd e contenuti Tv possono essere lanciati in pochi secondi senza aspettare l’avvio del sistema operativo. Le tecnologie UltraBrightScreen e QosmioEngine consentono di visualizzare immagini nitide, colori luminosi e contrasto elevato, offrendo un’esperienza di home entertaiment paragonabile a quella dei televisori ad alta definizione. Il sistema audio surround include due altoparlanti Harmon/Kardon, integrati con la tecnologia Srs. Il prezzo è di circa 2.300 euro.