Quando Pitt e Clooney diventano grotteschi

Simpatico, ma senza esagerazioni. Burn after reading dei fratelli Coen è una spy story in salsa farsesca esaltato da un cast (Pitt e Clooney su tutti) capace di rendere al meglio l’aspetto grottesco dei loro personaggi. I Coen, con la loro solita verve, si fanno beffe dell’idiozia umana anche se la pochade, alla lunga, diventa ripetitiva. La trama: un ex agente Cia perde il disco sul quale sta scrivendo le sue memorie. Una coppia di impiegati lo ritrova in una palestra; quale occasione migliore per vendere, il contenuto, al miglior offerente così da pagarsi una costosa operazione di chirurgia estetica? Del film di animazione Star Wars - la guerra dei cloni resta l’idea che si sia voluto spremere, ancora un po’, uno dei filoni più ricchi della storia del grande schermo. Peccato che il risultato sia fiacco, stanco, senza idee originali; insomma, un monotono videogame portato in una sala cinematografica. Se avete amato il sottovalutato School of Rock potreste gradire The Rocker, pur con risultati sicuramente inferiori. Il regista Peter Cattaneo cerca di buttare dentro un po’ del suo precedente Full Monty con un occhio a Youtube così da accontentare soprattutto il pubblico adolescente.
I film più visti a Genova dal 15 al 21 settembre: 1) Hancock; 2) Burn after reading; 3) Kung Fu Panda; 4) Il papà di Giovanna; 5) Un giorno perfetto; 6) Pranzo di ferragosto; 7) Le cronache di Narnia 2; 8) X-Files - voglio crederci; 9) Decameron Pie; 10) Star Wars - la guerra dei cloni.