Quando il re si mette... a nudo

Tra i Savoia e l’Italia resta un diaframma che gli anni faticano a cancellare. Ora è l’erede al trono Emanuele Filiberto (nella foto) a mettersi a nudo e a confessare: «Su di me pesano tanti pregiudizi, mi dipingono come uno che vive fuori dal mondo e non ha il senso della realtà. Non è vero. Sono cresciuto in un ambiente privilegiato, ma lavoro come tutti e mi mantengo da quando avevo 22 anni». Il figlio di Vittorio Emanuele spiega così a Men’s health che l’ha intervistato le sue difficoltà e ammette gli sbagli: «È stato un errore chiedere risarcimenti all’Italia. Ho visto l’odio negli occhi della gente e per questo spesso mi barricavo in casa. È stato un errore ma è difficile tornare indietro. Chiedo scusa a chi ha perso dei cari e nel mio cognome legge un dolore personale».