Quando si rischia il pignoramento

La banca ha la facoltà di richiedere il rimborso dell’intero debito in un colpo solo. Questo può avvenite dopo un numero di rate non pagate previste dal contratto. È vero che l’escussione forzata richiederà qualche tempo, ma intanto le spese legali e gli interessi moratori aumentano. Il primo passo della banca è la diffida. Trascorso un breve periodo si passa alla messa in mora che diventa poi atto di precetto. Superati tali termini si passa al pignoramento immobiliare. È in questa fase che l’immobile finisce in Tribunale. Il giudice stabilirà l’udienza di comparizione e per l’immobile verrà accolta l’istanza di vendita. Prima di arrivare in tribunale se le condizioni economiche non permettono più di far fronte al mutuo è raccomandabile mettere in vendita l’immobile e informare la banca dell’intenzione, meglio se suffragata da una prova convincente come la copia dell’incarico di vendita conferito ad un’agenzia immobiliare.