Quando le suore cucinano da chef

(...) Sembra un sogno irrealizzabile, scorrendo i prezzi dei ristoranti, ma è assolutamente alla portata di tutti, grazie alla società Catering Più srl, impresa sociale che non ha fini di lucro e che utilizza gli utili per creare posti di lavoro e sostenere le attività missionarie e di aiuto ai poveri. Partendo dalla razionalizzazione del servizio mense delle scuole gestite dalle suore Gianelline, nel marzo 2006 è nata una vera impresa di ristorazione di alta qualità per mense aziendali, clienti privati, negozi e pubblici esercizi che è stata costituita da suor Sara Arpini, presidente, suor Mafalda Canevello, amministratore delegato, e da tre laiche: Anna Maria Ameri, responsabile amministrativo, Laura Barbasio e Stefania Spallanzani, giornaliste e formatrici in materia d'impresa, che hanno fornito la loro esperienza nella creazione della società di catering. La sede legale e operativa è in Salita Nuova Ns. Signora del Monte 3 a San Fruttuoso, ma è operativa una seconda struttura in Salita Gianelli 6 a Chiavari. Entrambe si occupano della preparazione di piatti su ordinazione (molti sono fatti rigorosamente a mano ndr) in cucine attrezzate nel rispetto delle norme igienico-sanitarie. Si spazia dai menù dietetici e dedicati a chi soffre di intolleranze alimentari alle specialità regionali. Non mancano i menù dedicati a bambini, anziani e comunità religiose e l'offerta è stata estesa anche alle occasioni speciali: Battesimi, Comunioni e Cresime, pranzi natalizi e pasquali, cenoni di fine anno, matrimoni, «baby menu» per compleanni e persino pranzi di lavoro e buffet per convegni, organizzati al domicilio del cliente o presso la villa Borsotto-Ayroli di San Fruttuoso. La preparazione avviene entro 48 ore dall'ordine e i tempi di pagamento sono concordati con il cliente. L'impresa sociale dispone di mezzi e autisti per le consegne, di cuochi qualificati e fornitori locali selezionati, vagliando con cura i prodotti tipici e di stagione, dal pesto genovese di prima qualità, alle verdure migliori. Inoltre, l'attenzione alla salute del cliente è garantita dall'uso esclusivo di olio extravergine di oliva nella preparazione dei piatti. E, grazie al livello di servizio offerto, Catering Più ha ottenuto a luglio 2008 la Certificazione di qualità internazionale UN EN ISO 9001: 2000.
«In questo periodo, abbiamo predisposto numerosi menu natalizi e stiamo evadendo molti ordini - spiega Stefania Spallanzani - a grande richiesta, abbiamo inserito ulteriori specialità come il cappon magro. Noi serviamo anche molti anziani soli, attualmente una trentina, che hanno problemi a cucinare e che ricevono tutto l'anno a domicilio pranzi completi costituiti da primo, secondo e contorno, al costo di 8 euro. Il nostro obiettivo consiste nel coniugare sempre la qualità del servizio con la salvaguardia del portafoglio, in particolare in questo periodo di crisi mondiale». Le suore impegnate in quest'attività, appartengono alla congregazione della «Figlie di Maria Santissima dell'Orto» ma sono meglio conosciute come «Gianelline», dal nome del fondatore Sant'Antonio Maria Gianelli, nato nel 1789 a Cerreta, in provincia di La Spezia, sacerdote e poi Vescovo, che dedicò tutta la sua vita a sostegno dei bisognosi, sia a Chiavari, sia a Bobbio, vicino a Piacenza. Morì nel 1846 in totale povertà, senza lasciare neppure i soldi per la sepoltura e Papa Pio XII, che lo ha canonizzato nel 1951, lo considerava: «Un Vescovo che lo zelo pastorale divora». Quello stesso zelo che ha ispirato le Gianelline a istituire un'impresa con due obiettivi principali: realizzare utili da devolvere interamente alle Missioni Gianelliane presenti in Africa, India e America Latina, impegnate nell'assistenza ai poveri e nell'aiuto alle donne e bambini, e creare posti di lavoro per giovani e donne. Attualmente, Catering Più impiega una dozzina di dipendenti regolarmente stipendiati tra cuochi, aiutanti e autisti. Per informazioni, si può telefonare ai numeri 010/512654 - 010/8601285, inviare un fax allo 010/8601286 oppure un'e-mail all'indirizzo cateringpiu@libero.it.