Quando il trampolino diventa pericoloso Picchia la testa poi conquista l’oro

Seul 1988. A volte, per diventare un eroe, non basta vincere tutto. È il caso di Greg Louganis, tuffatore statunitense, capace di vincere quattro ori olimpici e cinque titoli mondiali. Eppure entrò nel mito dell’Olimpiade nell’edizione coreana: siamo nel penultimo turno di qualificazione del trampolino. Greg come al solito si prepara, arriva sul bordo e inizia il salto. Solo che, in fase di caduta, colpisce il trampolino con la testa. Una botta che poteva fermare molti, ma non lui. Si fa medicare, riparte coi tuffi, si qualifica e poi vincerà anche l’oro. Eroe olimpico.