Quando Wind pagò 11 miliardi per Infostrada

da Milano

Vodafone vende la telefonia fissa nel 1999 a 11 miliardi e ricompra pressappoco lo stesso numero di clienti nel 2007 per 775 milioni. Ma andiamo con ordine. Nel 1999 in Italia c’erano i telefonini di Omnitel, controllata da Olivetti come pure Infostrada, gestore di telefonia fissa. Quando Vodafone rileva Omnitel si ritrova, dunque, anche Infostrada. All’epoca però (8 anni fa, che per il settore equivale a un secolo) il business della telefonia mobile galoppava a due cifre. Inoltre all’orizzonte di Vodafone si prospettò un compratore che aveva individuato (troppo presto) nella strategia convergente fisso-mobile il cavallo vincente: Wind, allora di proprietà dell’Enel, decise di comperare Infostrada per 11 miliardi. Praticamente la stessa cifra che sei anni dopo l’egiziano Sawiris sborsò per comperare Wind, rete mobile compresa. Infostrada aveva 3,3 milioni di clienti per il fisso che salivano a 6 con quelli Internet e circa 450 milioni di fatturato. Tele 2, nel 2006, ha fatturato 546 milioni e ha in Italia 2,6 milioni di abbonati). Certo Infostrada aveva una rete di circa 6mila chilometri e nel frattempo i parametri di valutazione delle società di tlc sono cambiati (in peggio). Ma per Vodafone la vendita di Infostrada è stato ben più che un buon affare.