«Quante lottizzazioni, sinistra partita male»

«Queste cose vanno prese dal lato giusto. Certamente c’è stata una certa caduta d’immagine nel modo in cui il governo si è formato. Quindi credo che non ci siano delle dietrologie da fare. Scalfari è una persona che non ha mai fatto sconti a nessuno». Così il sindaco di Venezia Massimo Cacciari e mente critica di sinistra, in una intervista al quotidiano online Affaritaliani.it, commenta le stoccate del fondatore di Repubblica a Romano Prodi.
«Nei toni forse non ha ragione - osserva Cacciari - ma nella sostanza sì. Cito soltanto le 102 nomine, la rigorosa lottizzazione fra correnti, neanche fra partiti, l'assenza almeno nei nomi dell'esecutivo della cosiddetta questione internazionale. Insomma, certamente si poteva cominciare assai meglio».