Quanti stranieri di successo pure in libreria

Scrivono e pubblicano in italiano, ma le loro origini sono sparse in tutto il mondo. Sono i cosiddetti scrittori G2, i giovani immigrati di seconda generazione che nel nostro Paese sono cresciuti e che attraverso la scrittura raccontano le loro storie tra voglia di integrazione e disagio. Un fenomeno in crescita, quello degli scrittori G2. Secondo il «dossier Immigrazione» del 2007 Caritas/Migrantes, sono ben 279. E molti anche di successo. Come l’italo-algerino Amara Lakhous, che con «Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio» (da cui è stato anche tratto un film) ha vinto il prestigioso premio Flaiano; o come il premio Montale italo-albanese Gezim Hidari. Un vero e proprio «fenomeno letterario», già raccolto perfino in alcune antologie.