Quaranta indagati per la truffa dei fondi europei

Arrivano le divise delle Fiamme Gialle negli uffici amministrativi genovesi. Ieri il blitz è scattato alle prime ore della mattina, su ordine del pm Paola Calleri, che ha inviato gli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria a ispezionare uffici della Regione e di alcuni Comuni delle province di Genova e Imperia. L’ipotesi di reato è una malagestione di fondi europei per i piani di sviluppo locale. Quattro le ipotesi di reato che sono state contestate: turbativa d’asta, corruzione, truffa aggravata e associazione a delinquere. In tutto ci sarebbero una quarantina di indagati, tra cui due consiglieri regionali. A dare il via all’indagine, partita nei primi mesi (...)