Quaranta rapine in 5 anni: presa la banda dello scooter

Accusati di oltre quaranta rapine in banche e in uffici postali dal 2000 ad oggi (per oltre un milione e mezzo di euro di bottino totale), sospettati di aver partecipato ad un'altra ottantina di colpi e in possesso di un vero e proprio arsenale. Sono questi i rapinatori - due pluripregiudicati e i due incensurati tra i 54 e i 29 anni, tutti italiani - arrestati venerdì dai carabinieri di Monza. La banda aveva colpito tra Milano a Como - rapinando alcuni istituti di credito anche più di una volta e fuggendo sempre su grossi scooter - per un bottino totale di oltre un milione e mezzo di euro.
Sono in carcere con una sequela di accuse: rapina, detenzione di armi ed esplosivi, furto e ricettazione.