Quarantenne cercasi per l’Udc

Pier Ferdy si chiama fuori. Fuori da tutto. Casini (nella foto) smentisce quasi di essere un leader. A partire da chi lo ha lanciato alla testa del Pd. «Non potrei essere il leader di una formazione in cui non credo» ha commentato lui a un’intervista rilasciata a Repubblica tv. Ed è prontamente tornato all’orticello di casa sua. L’Udc, appunto. «A fine anno faremo il congresso del partito, la Costituente di centro con cui stiamo lavorando con Pezzotta, Tabacci e Adornato. La mia idea è di dare a un quarantenne il compito di guidare questo partito». Leader cercasi, insomma, dopo che Casini si è sottratto al fuoco (amico o incrociato?) che imperversa sul Pd. E già parte il toto-leader. Da qui a fine anno, candidature per tutti...