Quaresma in prestito al Chelsea Ma SuperMario Balotelli non si muove

Dopo l'ennesima scialba prestazione in campionato l’esterno portoghese, pezzo pregiato del mercato estivo, va in prestito gratuito al Chelsea. I nerazzurri stanno cercando di chiudere per avere Drogba a giugno. Dacourt "girato" al Fulham

Milano - Dopo quel clamoroso gol che si è mangiato a San Siro contro il Torino nessuno lo ha perdonato. Il troppo è troppo. Eppure nel calcio sbagliare è possibile. Capita a tutti, anche ai migliori. Lui, però, in Italia non ha dimostrato di essere uno dei migliori. Anzi, più di una volta ha fatto gridare allo scandalo per il rapporto tra le sue prestazioni nettamente insufficienti e il costo del suo acquisto. Ora per Ricardo Quaresma è arrivato il momento dell'addio. Non definitivo però. L'Inter ha deciso di girarlo in prestito al Chelsea. Lì potrà dimostrare quanto vale. Ed eventualmente tornare poi alla corte di Mourinho che tanto lo ha voluto con sé. Ma il ritorno in nerazzurro dovrà sudarselo sul campo. Non gli basterà la stima dello "Special One".

Prestito gratuito Non è il Tottenham ma il Chelsea la squadra inglese con cui l’Inter sta chiudendo la trattativa. Ricardo Quaresma vestirà infatti la maglia dei Bleus di Londra fino a giugno e la società nerazzurra sta cercando di chiudere per Didier Drogba, che potrebbe però arrivare a giugno. Il portoghese lascerà quindi l’Inter con la formula del prestito gratuito, mentre le due società sono ancora al lavoro per portare a Milano l’attaccante ivoriano, da tempo in rotta con il tecnico del Chelsea Felipe Scolari.

Balotelli non si muove Supermario non si muove di sicuro: "È regolarmente nella lista Champions. Che sia nella lista B è solo un vantaggio per poter inserire Samuel nella lista A. Non è uno svantaggio per il giocatore. Avrà certamente le possibilità di mettersi in mostra", dice Moratti. Nella lista per la Champions non c’è Hernan Crespo. "Era già successo l’altra volta. Abbiamo tanti attaccanti. Qualcuno deve sacrificarsi. Ma spiace che sia un giocatore di grandi qualità, anche dal punto di vista professionale" a rimanere fuori.

Capitolo campionato L’Inter, bloccata sull’1-1 casalingo dal Torino, vede avvicinarsi il Milan. I rossoneri, che sono passati per 3-0 sul campo della Lazio, sono a 6 punti dalla capolista. "È stata una partita interessante, perchè è stata cattiva sotto l’aspetto dell’agonismo. Il Torino ha giocato bene. Questo dimostra che tutte le partite hanno le loro difficoltà", dice Moratti commentando il match pareggiato dai nerazzurri. La formazione di Josè Mourinho si è svegliata nella ripresa ma non è riuscita a conquistare il bottino pieno. "Il nostro secondo tempo è stato buono, ma non è bastato. Il primo tempo, invece, è stato più tranquillo. Il campionato sappiamo com’è, mai facile. Speriamo di rimanere sempre in testa", conclude Moratti. 

Dacourt in prestito al Fulham Olivier Dacourt è stato ceduto in prestito dall’Inter al Fulham. Arrivato a Milano nell’estate 2006, il 34enne centrocampista francese ha vinto due scudetti e due edizioni della Supercoppa Italiana con la maglia nerazzurra. Dacourt torna quindi in Inghilterra dove aveva già giocato con l’Everton e il Leeds. Al Fulham troverà un allenatore con un passato anche lui nerazzurro: Roy Hodgson.