Quaresma volta le spalle al Genoa: «Io voglio ancora l’Inter»

Ricardo Quaresma fa le bizze, Hernan Crespo fa le valigie. Dalla giostra rossoblù scende «mister Trivela» che ai tabloid inglesi ha confessato di voler tornare all'Inter per giocarsi un'altra chance con la maglia nerazzurra, dopo la deludente esperienza dell'anno scorso. «Sono in debito con Moratti e Mourinho. Il mio procuratore mi ha proposto alcuni club, anche in Italia (Genoa n.d.r.), ma ho detto di no perché voglio l'Inter», le parole rilasciate da Quaresma alla stampa anglosassone. Pare che l'attaccante portoghese sia stuzzicato dall'idea di giocare il prossimo anno insieme a Deco e Carvalho, sempre che Mourinho riesca a portare entrambi a Milano. Il patron nerazzurro nei giorni scorsi aveva raggiunto un accordo con quello rossoblù per il passaggio in comproprietà di Quaresma al Genoa sulla base di 10 milioni di euro. Adesso sarà Preziosi a decidere se tornare alla carica col giocatore, o battere altre piste.
Sulla giostra rossoblù sale invece Hernan Crespo, che ormai si può considerare un giocatore del Genoa. Per «Valdanito» è pronto un biennale da 1,5 milioni di euro a stagione. Un altro attaccante con le valigie in mano è Robert Acquafresca, corteggiato da mezza serie A: Napoli, Parma, Udinese, Cagliari e Lazio. Il suo agente ieri ha fatto il punto della situazione ai microfoni di Radio Incontro: «Ufficialmente non siamo ancora del Genoa, anche se non prevedo colpi di scena, penso che lunedì la cosa andrà in porto. D'accordo col presidente Preziosi abbiamo deciso di aspettare dieci giorni. Non escludo nessuna squadra, neppure la Lazio». Ieri l'ipotesi biancoceleste è stata lanciata da «Il sussidiario.net». Acquafresca verrebbe girato da Preziosi al club di Lotito, in cambio di soldi e Davide De Silvestri, il cui contratto scade nel 2010. Lotito nicchia sul rinnovo, il Genoa è in agguato. Ma lo stesso procuratore di Acquafresca, Paolo Fabbri, a Pianetagenoa1893 ha detto che uno scambio Acquafresca - De Silvestri non gli risulta. Con la Lazio Preziosi parla anche di Matuzalem e Ledesma: uno dei due potrebbe essere l'erede di Thiago Motta. Particolare non trascurabile: il contratto di Ledesma scade il prossimo anno, quando potrà liberarsi a parametro zero. È per questo che il Genoa resta alla finestra.