Il quartiere di Cervi fra storia e memoria

Dal balcone di casa mia vedo le ruspe che scavano, lente e potenti, nel terreno delle ex Varesine. Dopo un pluridecennale letargo, dovuto per quanto ne so a intrichi e intrighi burocratico-finanziari, quest’area a lungo derelitta ha il grande risveglio.
I progetti la vogliono deputata ad ospitare sia il nuovo grattacielo della Regione - noto anche come Pirellone 2 - sia la città della moda.
Il mio primo pensiero, quando i lavori hanno avuto il via, è andato a una colonia di gatti che tra quei cespugli avevano trovato rifugio, e che simpatiche signore gattare provvedevano ad alimentare. Chissà quale sorte sarà loro riservata. Ma prima dei gatti erano stati sfrattati, in vista delle opere future, i giostrai. Che lì avevano tempo fa installato i loro giochi e le loro roulottes - fu questo, a ridosso del centro, (...)