Quattro cortei e sciopero dei tram, la città in ostaggio delle proteste

Consiglio ai milanesi, mantenete i nervi saldi perché oggi vivrete ore di passione. Quattro cortei di protesta, tram e bus a singhiozzo e l’aggiunta di studenti sempre in marcia. Pacchetto pre-natalizio che consiglierebbe di non uscire di casa o, se proprio costretti, a munirsi di santa pazienza. Già, giornata di caos sia per gli automobilisti che per i viaggiatori targati Atm. Ecco, dunque, la mappa delle strade da evitare per non imbattersi nei pasdaran della Cgil: dalle 8.30, piazza Fontana, Europa, Toscanini e San Babila. Dalle 9 impraticabili corso Venezia, San Babila, Matteotti, Case Rotte, Scala, Cusani, Cairoli, Beltrami e Castello. Sempre alle 9 altri manifestanti impediranno l’accesso lungo Cadorna, Carducci, De Amicis, Correnti, Carrobbio, Torino e Duomo. Replica pomeridiana alle 16,30 da piazza Scala, Santa Margherita, Duomo, Arcivescovado e Fontana. Risultato? Diciannove linee di tram e bus deviate, rallentate e limitate con il surplus voluto da Cgil di quattro ore di sciopero dalle 18 alle 22. Che aggiungere? Difficile ringraziarli.