Per quattro giorni bambini in piazza a giocare

Da domani torna a Roma la terza edizione de «Il Giorno del gioco» che quest’anno quadruplica. La manifestazione, infatti, non durerà solo un giorno ma fino a sabato 24 - giornata mondiale del gioco - quando, a piazza del Popolo, è prevista una festa per i bambini e le loro famiglie con tante attività ludiche, musica, danze e laboratori. Tutto completamente gratuito.
L’idea di istituire un giorno dedicato al gioco è stata avanzata dal Consiglio dei bambini di Roma e promossa dal XVI dipartimento (Promozione Politiche dell’Infanzia e della Famiglia del Comune), in questa terza edizione sarà realizzata e organizzata dall’Arciragazzi Comitato di Roma, Legambiente Lazio, Cemea del Mezzogiorno, Uisp comitato di Roma e Gv sas. Ed è un modo per affermare il diritto al gioco, ma anche il diritto ad un ambiente urbano più sano e sostenibile, alla possibilità di trascorrere giornate con la famiglia all’aperto in totale sicurezza. Per quattro giorni i bambini potranno riappropriarsi delle strade in allegria e serenità, sottraendole per un po’ al traffico e allo smog.
La mattinata di domani sarà dedicata alle scuole: i bambini e i loro insegnanti animeranno 42 piazze della capitale. Dalle 16 alle 20, invece, le piazze dei municipi ospiteranno i piccoli e le loro famiglie per giochi e teatro di strada, giochi sportivi, ambientali e antichi, animazione, burattini e percorsi di abilità, attività in bici, attività circensi. Sabato è prevista la festa a piazza del Popolo dove sarà allestito un palco, un villaggio del gioco, un grande schermo, dove si alterneranno artisti, attori, animatori, balli di gruppo e concerti. Tra le iniziative una grande caccia al tesoro, i cui vincitori verranno premiati con tantissimi gadget. La festa si concluderà con lo spettacolo teatrale «Alla ricerca del Melecanto», che vedrà come protagonisti la principessa Odessa, Vermio Malgozzo, Milo Cotogno, i personaggi del Fantabosco della Melevisione, il fortunato programma di Rai Tre dedicato ai ragazzi.
Nel villino medioevale di Villa Torlonia, nel contesto del «Giorno del gioco», sarà realizzata una mostra fotografica intitolata «Gioco con poco - come giocano i bambini nel mondo», del fotografo Enrico De Santis, che ha fissato nel suo obiettivo immagini suggestive delle differenti modalità di gioco in diversi luoghi e paesi.