Quattro giorni in retromarcia

Le contestazioni e le osservazioni dei residenti di zona 1 brucano ancora. Tanto che se è stato annullata la commissione dedicata in consiglio di zona 1 prevista per stasera in attesa che si calmino le acque, sembra che in Comune si stai lavorando per i ritocchi a favore dei residenti dell’Area C. Si parla di stabilire un tetto massimo di spesa a 250 euro e deroghe per i lavoratori notturni ma residenti. Ma su sconti, contentini ed esenzioni la maggioranza si spacca.