Quattro menu a buffet Uno speciale per i bimbi

Hanno stimato che il ricevimento che seguirà le «nozze dell’anno» tra Ilary e Francesco costerà alla coppia di novelli sposi qualcosa come centomila euro. E mano a mano che sono affiorate le prime iniscrezioni è risultato sempre più plausibile credere al calcolo. Basti pensare al numero degli invitati, quattrocento, o al fatto che per il brindisi verranno stappate bottiglie di champagne «Louis Roeder» da 45 euro l’una. L’aperitivo a buffet e la successiva cena al tavolo saranno curati dall’azienda di catering «Relais le Jardin», che ha ideato quattro menu a tema per l’iniziale cocktail di benvenuto, oltre a una proposta di cibi dedicati ai bambini. Dopo un ampio pre-buffet a base di spiedini d’uva, ananas e caciottina dolce, fagottini di melanzane ed erbe cipollina di crostoncino, gli invitati potranno deliziarsi con quattro diversi «angoli»: quello rustico - dove si potrà scegliere tra prosciutti, focaccine, formaggi e marmellate -, quello del pesce - con alzate di crostacei marinati e frechi -, quello dei frittini in pastella e infine quello della griglia. La cena invece prevede due primi piatti, un secondo a base di carne e il dolce, di cui si conosce solo il nome del pasticciere che lo preparerà, cioè Marcella Argiropulos. Gli sposi siederanno a un tavolo centrale ovale, mentre gli invitati prenderanno posto attorno a tavoli rotondi apparecchiati con tovaglie millerighe bianche con tulle avorio.\