Quattro milioni per salvare la Madonnina

Uno stanziamento di 4,4 milioni di euro per mettere in sicurezza la Madonnina del Duomo di Milano. É stato approvato dalla Giunta regionale lombarda e prevede il restauro della guglia maggiore della cattedrale e il riallestimento del Museo. Dopo il via libera ottenuto da parte del Comitato dell’Accordo, lo scorso 19 luglio, compie dunque un ulteriore passo avanti il testo dell’intesa che prevede un investimento di 4,4 milioni di euro (che si aggiunge al milione e mezzo già speso) per il restauro e la valorizzazione del Duomo di Milano. L’Accordo, promosso da Regione Lombardia (che stanzia 1 milione), vede coinvolti anche il ministero per i Beni e le Attività culturali, la Provincia e il Comune di Milano, la Veneranda Fabbrica del Duomo e l’associazione Italia Nostra. Il governatore, Roberto Formigoni, sottolinea che l’impegno del Pirellone è di vecchia data: «Questa nuova tappa, ma soprattutto lo stanziamento di un milione di euro di cui Regione si fa carico, sono la testimonianza del nostro coinvolgimento concreto a tutela e valorizzazione di quello che tutti considerano uno dei luoghi più importanti della Lombardia e di tutto il Paese sia dal punto di vista religioso sia da quello turistico». Monsignor Luigi Manganini, arciprete del Duomo e vicario episcopale del cardinal Tettamanzi, ricorda che, «nonostante gli aiuti delle istituzioni, restano importanti e anzi indispensabili i contributi e l’affetto per la cattedrale di cittadini e fedeli».