Quattro «moschettieri» lanciano la sfida per Tursi

Mario Sossi, magistrato sequestrato dalle Br nel 1974 e già presidente di Sezione di Cassazione; Graziella Quattrocchi, sorella dell’eroico Fabrizio ucciso in Irak; Salvatore Genova, primo dirigente della Polizia e tra i protagonisti della liberazione dalle Br del generale americano Dozier nel 1982; Francescantonio Carleo, già maresciallo maggiore e membro del Cocer: sono i quattro prestigiosi candidati esterni di Alleanza nazionale alle prossime amministrative genovesi. Ne ha dato conferma ieri il presidente provinciale Alfio Barbagallo al presidente del partito Gianfranco Fini, sottolineando «la soddisfazione di annoverare nelle file di An, accanto all’attuale capogruppo a Tursi Gianni Bernabò Brea, personaggi simbolo e di grande significato». Se ne compiace vivamente anche il capogruppo in consiglio regionale Gianni Plinio, secondo cui «Sossi, Quattrocchi, Genova e Carleo rappresentano un prezioso riconoscimento alla politica di An genovese che ha sempre fatto della sicurezza del cittadino e della lotta al terrorismo un motivo qualificante del proprio impegno e della propria battaglia».