Quattro piscine olimpiche per i mondiali del 2009

Quattro nuove piscine olimpiche, con stanziamenti di dieci milioni di euro. A più di due anni dal via della manifestazione, la Regione Lazio ha illustrato gli interventi a favore dei mondiali di nuoto di Roma 2009, che avranno come partner ufficiale Intesa Sanpaolo. Gli impianti sorgeranno a Frosinone, Anguillara, Monterotondo e nell’area che accorpa Tivoli e Guidonia. «E non è detto che non si faccia qualcosa in più», ha spiegato durante la presentazione del progetto il presidente della Regione Piero Marrazzo.
Resta però ancora in dubbio quale sarà il parco acquatico in cui si svolgeranno le gare. Il progetto maestoso iniziale era quello di Tor Vergata, un intervento massiccio (il cui costo si aggira intorno ai 300 milioni) che prevede non solo la costruzione delle piscine, ma anche di un palazzetto coperto da 13 mila posti, di alloggi che poi verrebbero riutilizzati dalle strutture universitarie e di infrastrutture viarie. I lavori sono solo appena cominciati con gli scavi, la struttura si farà comunque. Ma il comitato organizzatore, presieduto da Giovanni Malagò, si tiene libera anche l’altra opzione: quella del già esistente parco del Foro Italico, dove verrebbero fatti solo interventi di ammodernamento.