Quattro reti nel triangolare contro Colleferro e Sora Carrizo, alternative cercansi

Doppio 2-0: a segno Pandev, Firmani e Tare (due volte). Si rivede Meghni Per il numero uno le ultime voci parlano del viola Avramov

Un doppio 2-0 negli ultimi test prima dell’esordio in campionato di sabato prossimo con il Torino. La Lazio vince il triangolare di Fiuggi, con due successi nei mini-confronti da 45 minuti giocati sul campo «Capo i Prati». Contro il Colleferro, squadra del campionato di eccellenza, sono andati a segno Firmani al 28’ e Pandev al 41’ su assist di Del Nero, che potrebbe sostituire l’infortunato Mauri nella prima di campionato. Delio Rossi ha schierato Ballotta, De Silvestri, Scaloni, Zauri, Belleri, Firmani, Ledesma, Manfredini, Del Nero, Pandev, Makinwa. Nel secondo match con il Sora (promozione), decisiva la doppietta di Tare (31’ e 45’) che sta cercando un accordo con il Marsiglia. Dopo il lungo stop si è rivisto in campo anche il francese Mourad Meghni, finora alle prese con la pubalgia e rientrato sabato a Roma dopo essersi sottoposto alle cure riabilitative nel centro vicino Nizza. L’undici schierato dal tecnico nella seconda partitella: Berni, De Silvestri, Belleri, Tuia, Sperati, Firmani, Baronio, Manfredini, Meghni, Tare, Del Nero (Mendicino).
I calciatori non convocati per il triangolare di Fiuggi sono rimasti a Formello e hanno svolto regolarmente il loro allenamento. Mauri e Inzaghi hanno svolto delle cure fisioterapiche, il primo per il trauma distorsivo alla caviglia, il secondo per un risentimento muscolare alla coscia patito alla vigilia della sfida di Champions. Lavoro in palestra per Kolarov e Mutarelli, cyclette per Stendardo (che ha svolto lavoro aerobico) e Diakitè (rinforzo muscolare). Corsa continua e allunghi controllati per l’affaticato Rocchi, lavoro di postura per Behrami mentre Siviglia continua la riabilitazione di recupero dall’infortunio al ginocchio. La squadra tornerà ad allenarsi oggi alle 18 a Formello.
Intanto la dirigenza valuta tutte le possibili alternative al portiere Carrizo, che potrebbe diventare comunitario non prima di settembre e quindi in ritardo per la presentazione delle liste Uefa. L’ultima voce porta ad Avramov della Fiorentina (in viola finirebbe Berni), ma restano aperte anche altre piste. Prosegue la caccia a un difensore (Zanchi del Messina rimane in pole position). Baronio potrebbe finire in Spagna, al Ricreativo Huelva.