Quattro ruote Oggi il vertice a Palazzo Chigi sul piano Fiat

«Il governo si attende dalla Fiat un impegno alla crescita della produzione di auto in Italia, analogo a quella all’estero». È quanto ha ribadito il ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, in vista del vertice convocato oggi a Palazzo Chigi nel corso del quale l’amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne, illustrerà a governo e sindacati la strategia produttiva del gruppo automobilistico di Torino per l’Italia. «Ascolteremo il piano - ha osservato il ministro Scajola - cercando di cogliere quali sono le nostre aspettative nei confronti di questa grande impresa». Proprio ieri, intanto, il vicepremier serbo Bozidar Djelic, a Roma per siglare alcuni accordi, ha ricordato l’intesa con la Fiat che prevede, dal 2011 la produzione di 200mila auto l’anno nel Paese dell’ex Jugoslavia. Domenica il premier Boris Tadic aveva incontrato Marchionne e, nell’occasione, concordato la finalizzazione nei prossimi giorni dell’acquisizione del 67% da parte della Fiat della casa automobilistica serba, Zastava, per 800 milioni di euro.