Quattro ruote Toyoda va al Congresso Usa

Il presidente della commissione supervisione e riforme governative della Camera, incaricata di indagare sui problemi di sicurezza di Toyota e sul ritiro di migliaia di vetture, ha chiesto formalmente ad Akio Toyoda, amministratore delegato del colosso automobilistico giapponese, di presentarsi davanti al Congresso americano il 24 febbraio per una testimonianza. Il democratico Edolphus Towns, presidente della Commissione, ha presentato richiesta ufficiale dopo che Toyoda si era detto disponibile a valutare una testimonianza qualora gli fosse stato chiesto. «C’è confusione tra gli americani su quali veicoli possano essere a rischio e su come si dovrebbe reagire. Non si capisce esattamente quale sia il problema e se sia sicuro guidare le auto Toyota», ha scritto Towns in una lettera, chiedendo dunque a Toyoda di «contribuire a chiarire la situazione». Intanto il gruppo nipponico ha preso l’iniziativa: «Il nostro impegno nei confronti dei consumatori», è il titolo della lettera aperta di Toyota apparsa sui principali quotidiani Usa. «La storia insegna che le grandi società imparano dai loro errori», si legge nella lettera aperta firmata Jim Lents, presidente e chief operating officer di Toyota Us.