Quattro stelle per il commercio e il turismo

Centotrentaquattro stanze, di cui 111 camere doppie, 15 suite, 8 per portatori di handicap, ma anche 5 sale conferenze, un ristorante con 150 coperti, un bar e 40 posti auto. Sono i numeri del nuovo Holiday Inn Genoa City, l'albergo - realizzato dalla società Sviluppo Cantore srl, società partecipata da Progetti e Costruzioni spa del Gruppo Viziano e Sara spa - che verrà inaugurato ad aprile in via Milano a Sampierdarena. I lavori iniziati nell'estate del 2007, sono infatti in fase di ultimazione, e se i tempi verranno rispettati, il ponente genovese vedrà operativo l'albergo a quattro stelle business con marchio Holiday Inn, gestito dalla società City Company Holding spa di Rimini. Con un doppio obiettivo: commerciale e turistico.
«Perché è proprio nei momenti di crisi che bisogna investire. Così in piena crisi economica nasce il primo albergo con marchio Holiday Inn a Genova e in Liguria - spiega Davide Viziano, presidente di Sviluppo Cantore srl -. È un'importante realizzazione per la nostra città, che in questa crisi generale vede Genova riscattarsi a sostegno del turismo e del business grazie alla posizione in cui il nuovo albergo si trova».
La nuova struttura in via Milano si trova in posizione strategica: a pochi minuti dal casello autostradale di Genova Ovest, di fronte al terminal traghetti, a pochi passi dalla stazione metropolitana e a cinque minuti dalla stazione di Principe.
«Si colma un vuoto nel mondo del quattro stelle in città e in regione - continua Viziano - con una postazione strategica e abbastanza importante. L'investimento è stato notevole, parliamo di 15 milioni di euro, ma è giusto che si sappia che c'è stato zero denaro pubblico, ma solo investimenti di privati. L'intervento realizzato e finanziato dalla Sviluppo Cantore ha visto l'impegno medio giornaliero di 80 operai; hanno poi collaborato oltre 20 imprese specialistiche con evidenti ricadute sull'indotto». Nel dettaglio oltre alle camere l'albergo sarà dotato di sale conferenze per riunioni, meeting, convention e congressi con una capacità di 200 persone. Al primo piano ci sarà un ristorante con150 coperti a servizio sia dell'albergo che del centro congressuale; è prevista inoltre una zona relax con sala massaggi, mini gym e bagno turco. La tecnologia poi farà da padrona. E tra le novità: quaranta nuovi posti di lavoro in regime di operatività.
«E' un ottimo segnale. La nuova struttura permetterà di consolidare ulteriormente la nostra offerta sia nel settore croceristico, congressuale e turistico - soddisfatta aggiunge Margherita Bozzano, assessore al Turismo della Regione -. L'idea è quella di allungare sempre di più la stagione in tutta la Liguria. Ci sono già alcune zone dove il turismo rallenta ma non si ferma altre invece che soffrono ancora. Insomma anche un turismo di bassa e bassissima stagione indirizzato alla scoperta dell'identità dei nostri borghi e del nostro entroterra, oltre che del mare». «Un nuovo albergo a quattro stelle è una scelta vincente, in un momento in cui il turismo in Liguria registra un segno più, in controtendenza con le stime nazionali. Crescono i turisti sia italiani che stranieri. Dati alla mano, le presenze sono aumentate, bisogna dunque continuare a investire anche in comfort, relax e tecnologia per offrire qualità sia ai viaggiatori che agli uomini d'affari», conclude l'assessore.
«Crediamo in questa strategica location - continua Roberto Chiapparelli, amministratore delegato Chc - in quanto Genova è una città in crescita nel settore, la sua posizione, come location ricettiva è aperta ai più svariati segmenti di clientela business, ma anche aperta ai segmenti leisure e congressuali. La volontà di Chc è quella di realizzare, nella categoria a quattro stelle, un hotel di alta gamma in un contesto di accogliente atmosfera e di curato design».