Quattro turisti italiani morti in Tanzania: il loro aereo si è schiantato sul Kilimangiaro

Viaggiavano su un piccolo aereo da turismo e si sono schiantati contro una montagna. Vittime quattro italiani, tutti altoatesini: Franco Tamiazzo, dentista di Bolzano, sua moglie Stefania, un odontotecnico che lavorava nello studio del dentista e della moglie di quest’ultimo di cui ancora non si conoscono le generalità. L’incidente è avvenuto ieri mattina in Tanzania, al confine con il Kenia, e a darne notizia è stata, in serata, la televisione Ntv. La Farnesina, in serata, ha confermato poco dopo alle nostre agenzie di stampa limitandosi però a dire che «si sta verificando la notizia secondo cui sarebbero quattro i turisti nostri connazionali rimasti uccisi quando il Cessna 206 su cui volavano si è schiantato contro una delle vette del Kilimangiaro, nella zona settentrionale della Tanzania».
Più precisa delle fonti ufficiali, l’agenzia cinese Xinhua che spiega che i quattro italiani, volavano a bordo di un Cessna 206 keniano, un piccolo velivolo da sei posti che, per cause ancora da stabilire, è andato a impattare contro la vetta Mawenzi del Kilimangiaro, alle 11 locali (le 9 ora italiana), all’altezza di 4.330 metri..
L’agenzia cinese cita ancora la televisione keniota Ntv, secondo la quale ci sarebbe un solo superstite: il pilota del velivolo. Altri media internazionali, con corrispondenza da Dar es Salaam, confermano l’incidente e riferiscono che le vittime sarebbero due donne e due uomini. Fonti della ambasciata a Dar es Salam hanno aggiunto che il velivolo era decollato dal Kenia ed era stato noleggiato da una agenzia di viaggio italiana. Lucas Ng’Hoboko, capo della polizia locale, ha poi detto che l’aereo ha urtato il picco della montagna.Le salme dei quattro turisti sono stati portate nell’obitorio dell’ospedale della città di Moshi, ai piedi del Kilimangiaro.