Quattro ufficiali russi accusati di spionaggio

Torna a salire la tensione tra Russia e Georgia. Le autorità di Tbilisi hanno fermato quattro ufficiali russi dei servizi segreti militari (Gru) e 12 cittadini georgiani con l'accusa di spionaggio. Lo ha annunciato il ministro degli Interni, Vano Merabishvili. Centinaia di agenti delle polizia georgiana hanno circondato il quartier generale delle forze armate russe a Tbilisi dove si nasconderebbe un altro agente del Gru. L'edificio gode della extraterritorialità diplomatica. Intanto a Mosca è stato convocato l'ambasciatore dell'ex Repubblica sovietica a cui è stato chiesto l'immediato rilascio dei quattro agenti del Gru.