Quattro Venti, inaugurata la stazione che non serviva

Sembrano destinate a rimanere senza risposta le domande che Il Giornale si poneva quasi tre settimane fa sulla nuova stazione Quattro Venti della Roma-Viterbo. Era davvero necessaria una nuova fermata ad appena 500 metri da un’altra? Era proprio questa l’opera che Monteverde aspettava da 24 anni per risolvere gli annosi problemi di mobilità con una modica spesa di 87 milioni di euro? Ieri, all’inaugurazione ufficiale alla presenza del sindaco Veltroni, dell’amministratore delegato di Trenitalia Mauro Moretti, del ministro alle Infrastrutture Antonio Di Pietro e di altre autorità, le domande sono state evase. Sentite Veltroni: «C’è una sola linea? Anche la Tav è una linea solamente e nessuno si lamenta. I residenti di viale Quattro Venti potevano utilizzare la stazione Trastevere? Be’, un discorso del genere allora si può fare per qualsiasi fermata della metro B, per esempio». Moretti invece sbotta: «Le responsabilità di questi lavori le dovete cercare vent’anni fa, non ora. Voi giornalisti state sempre a criticare invece di parlare di un’opera ben fatta. Se è stata costruita significa che serviva». Studi sulla reale utilità, però, non se ne vedono. «Questa stazione - precisa, si fa per dire, l’addetto stampa di Moretti - è frutto del lavoro di tante giunte diverse di diverso colore politico. Se non hanno voluto fermare i lavori un motivo ci sarà. Penso siano stati fatti degli studi». In altre parole le ruspe non si sono fermate perché nessuno si è preso la briga di farlo. Resta il fatto che una fermata del genere sembra inutile agli occhi degli stessi monteverdini. «Così non serve a nulla - spiega Carlo Molinari, 85 anni - doveva arrivare almeno a Termini. Alla metro B da qui ci si può arrivare già con 75, 719, 3 o il treno che passa a Trastevere». Ma Veltroni insiste: «I residenti sono soddisfatti. E lo saranno ancora di più quando la linea Roma-Viterbo verrà prolungata fino alla nuova stazione Tiburtina tra 3-4 anni». Peccato che a Trenitalia non risulti nessuna modifica alla linea. Da Monteverde si potrà arrivare al massimo a Ostiense.