Quattrocchi rifiutò i ricatti al governo italiano

Fabrizio e Daniele. Quattrocchi e Mastrogiacomo. Due modi diversi di affrontare il rapimento dei terroristi islamici. Due conclusioni, purtroppo per la guardia del corpo genovese, diverse. Due vicende che, a Genova più che altrove, inevitabilmente dimostrano come le ideologie politiche vengano usate per scegliere da che parte stare. Chi avrebbe diritto di urlare tutta la sua rabbia è Graziella Quattrocchi, sorella di Fabrizio, che invece accetta di parlare solo ad una condizione.
«Nessuna contrapposizione. Non ho nulla contro il giornalista liberato, guai a dire il contrario. Vivo ogni volta questi rapimenti con la stessa angoscia (...)