Quei baffi mai amati dal sindaco Veltroni

Numero uno da 14 mesi, aveva già guidato vari gruppi, il Git e aveva avuto la delega ai grandi eventi

Giovanni Catanzaro, 63 anni, baffo bianco sempre curato, era comandante del corpo di polizia municipale di Roma dal 26 settembre 2006 e sarebbe dovuto restare in carica fino al luglio 2009. Vigile urbano dal gennaio 1975, prima di giungere al vertice assoluto del corpo era stato comandante dei gruppi XII, XIII e XIV, del Git e, dal 1981 al 2002 del gruppo del centro storico. Nei quattro anni precedenti alla sua nomina a comandante era stato il vice del suo predecessore Aldo Zanetti con delega ai Grandi eventi e quindi comandante ad interim per alcuni mesi. Da sempre contrario all’armamento dei vigili («Credo che la pistola crei più problemi che altro...» aveva più volte dichiarato), Catanzaro non godeva di un particolare feeling con Walter Veltroni, tanto che al momento della sua nomina anche il nostro giornale parlò di una scelta «sofferta» e non troppo gradita al sindaco