Quei due Secoli di piazza e di governo

Carissimo Direttore, ho letto la cronaca su Il Secolo XIX in occasione del discorso in piazza di Fassino e mi sono detto: «questa sì che è una cronaca!». Vi ho trovato le finezze di Mazzarello, le ruvide espressioni di Mussi (da Piombino) e persino la presenza mesta e dolente dell’escluso (da chi?) onorevole Zara. Poi il «compitino» sulle dichiarazioni di Fassino. Questa sì che è cronaca! L’ho paragonata a quella dedicata alla manifestazione di F.I. con Berlusconi. Altra musica, altro spartito! Il fedele cronista ha persino paragonato i duemila (li ha contati?) in piazza, sentenziando il pareggio con il pubblico di Berlusconi. (...)