Quei libri assurdi pagati dalle Regioni

Le Regioni sono editori alquanto bizzarri, pubblicano di tutto. Nel labirinto delle biblioteche regionali, tra meandri di titoli surreali e nicchie di argomenti per iniziati, si trovano volumi di ogni tipo, dai «Fagioli in Lucchesia» al «Miqwè della Giudecca a Siracusa». A scorrere gli elenchi pare di stare nell’Arca di Noè: «Anfibi del Cansiglio», «Aspetti e problematiche dell’ecologia di una popolazione di barbagianni nella pianura vicentina», «Danni di cinghiali e ungulati».