Quei penalty fatali agli Azzurri: sempre ko il 22

L'Italia è arrivata ai calci di rigore in 3 circostanze nelle fasi
finali degli Europei e finora ha un bilancio di 1 vittoria e 2
sconfitte: ha avuto la meglio sull'Olanda nella semifinale del 2000
(3-1 la serie dal dischetto dopo lo 0-0 al 90' e 120'), mentre è stata
sconfitta dalla Cecoslovacchia nella finale per il terzo posto nel 1980
(8-9 la serie dal dischetto dopo l'1-1 al 90' e al 120')

Roma - L'Italia è arrivata ai calci di rigore in 3 circostanze nelle fasi finali degli Europei e finora ha un bilancio di 1 vittoria e 2 sconfitte: ha avuto la meglio sull'Olanda nella semifinale del 2000 (3-1 la serie dal dischetto dopo lo 0-0 al 90' e 120'), mentre è stata sconfitta dalla Cecoslovacchia nella finale per il terzo posto nel 1980 (8-9 la serie dal dischetto dopo l'1-1 al 90' e al 120') e questa sera dalla Spagna nei quarti di finale di Austria/Svizzera 2008 (2-4 la serie dal dischetto dopo lo 0-0 al termine di regolamentari e supplementari) Si conferma data sfortunata il 22 giugno per i colori azzurri alle fasi finali degli Europei: l'Italia adesso vanta 3 precedenti, che hanno regolarmente sancito l'uscita della nazionale dalle fasi finali degli Europei.

La prima volta è accaduto a Germania '88, quando l'Italia venne sconfitta in semifinale dall'Unione Sovietica per 0-2 con reti di Litovchenko al 60' e Protasov al 62'. La seconda volta è accaduto nell'edizione di Portogallo 2004 a causa dell'ormai celebre 'pareggio' tra Danimarca e Svezia, il 2-2 che vanificò la vittoria dell'Italia sulla Bulgaria per 2-1, decretando così l'eliminazione azzurra già nella fase a gironi. L'ultima volta questa sera nei quarti di finale di Austria/Svizzera 2008 per mano della Spagna (2-4 ai calci di rigore dopo lo 0-0 al termine di regolamentari e supplementari). Anche la Spagna è arrivata ai calci dal dischetto 3 volte in fasi finali degli Europei, con bilancio di 2 vittorie ed 1 sconfitta: la nazionale iberica ha avuto la meglio sulla Danimarca nella semifinale a Francia '84 (la serie dal dischetto fini' 5-4 dopo l'1-1 al 90' e al 120') e questa sera contro l'Italia nei quarti di finale di Austria/Svizzera 2008 (4-2 la serie dal dischetto dopo lo 0-0 al termine di regolamentari e supplementari); la sconfitta è stata subita contro i padroni di casa ai quarti di finale di Inghilterra '96 (2-4 la serie dei rigori a favore degli inglesi, dopo lo 0-0 al termine dei regolamentari e dei supplementari).

ITALIA MAI VINCITRICE AI SUPPLEMENTARI. Prima della gara di stasera contro la Spagna, l'Italia era approdata 5 volte ai tempi supplementari nel corso delle fasi finali europee. Mai finora è uscita vincitrice dall'over-time: in due casi l'incontro (nel 1980 contro la Cecoslovacchia e contro l'Olanda nel 2000) si è protratto ai calci di rigore. Nelle prime due occasioni in cui l'Italia è andata ai supplementari, era il 1968, gli azzurri superarono in semifinale l'Unione Sovietica solo grazie al sorteggio (0-0 al 90' e 120'), mentre la finale contro la Jugoslavia, terminata 1-1 al 90' e al 120', venne ripetuta due giorni dopo e venne vinta dall'Italia per 2-0. Nel 2000, infine, l'Italia venne sconfitta dalla Francia nella finalissima grazie al golden-goal realizzato da Trezeguet al 103' (1-1 al 90'). Riepilogando, il bilancio azzurro nelle gare all'over-time è finora di 4 pareggi ed 1 sconfitta. Le gare ai supplementari dell'Italia nelle precedenti fasi finali degli Europei: 1968 Italia-Unione Sovietica 0-0 d.t.s. 1968 Italia-Jugoslavia 1-1 d.t.s. 1980 Italia-Cecoslovacchia 1-1 d.t.s. 2000 Italia-Olanda 0-0 d.t.s. 2000 Italia-Francia 1-2 d.t.s.

SPAGNA MAI SCONFITTA ALL'OVER-TIME. Prima della gara di stasera contro l'Italia, gli iberici erano approdati tre volte ai tempi supplementari nel corso delle fasi finali degli Europei e finora non sono mai stati sconfitti: il bilancio della Spagna è infatti di 1 vittoria e 2 pareggi (con prosecuzione di entrambe le gare ai calci di rigore).