«Quei politici cattolici rifiutano il crocifisso»

Vogliono dare una risposta secca e determinata al consiglio comunale di Sestri Levante che, con l’avallo del gruppo della Margherita e l’astensione del consigliere dell’Udc Fabio Broglia, ha respinto la richiesta di dotare di crocifisso le aule scolastiche: in questo modo i consiglieri regionali Matteo Rosso, di Forza Italia, e Gianni Plinio, capogruppo di An, censurano il comportamento «colpevole» dell’amministrazione sestrese. I due rappresentanti del centrodestra in Regione annunciano anche la presentazione di un ordine del giorno, da discutere nella prossima seduta, per invitare i Comuni a ripristinare «il simbolo idoneo a esprimere l’elevato fondamento dei valori civili di tolleranza e rispetto reciproco che delineano la laicità nell’attuale ordinamento dello Stato». Con questa iniziativa, spiegano Rosso e Plinio, «intendiamo replicare al Comune di Sestri Levante, ma anche agli esponenti di Margherita e Udc» che si dichiarano cattolici, e nella pratica solidarizzano con i laicisti. Il dibattito in consiglio regionale, concludono Plinio e Rosso, sarà anche «occasione di chiarezza per capire se la bocciatura della richiesta a realizzare un presepe in Regione, con l’avallo o le assenze di autorevoli esponenti della Margherita, fosse dovuto a un incidente di percorso o a una sistematica compiacenza nei confronti della sinistra radicale».