Quel bikini rossoblù nella notte del Ferraris

Tu chiamala se vuoi la promessA, per la promozione si può fare anche questo. Se il Genoa dovesse andare in serie A, ho pronta quell'idea. Che sarebbe uno spogliarello tutto rossoblù. «Lo avevo detto durante una trasmissione televisiva, poi tanti tifosi allo stadio hanno incominciato a chiedermi: ma è vero?», racconta Maria Chiara Oberti, genoanissima e bellissima: «Anche a Mantova, una signora in curva voleva sapere».
Quel giorno tanta rabbia, poi la partita con il Napoli, la prima seconda ed ecco la seconda quando ogni promessa diventa un simpatico debito. L'annuncio, tra qualche minuto. Poi, arriva fasciata da una bandiera del Genoa. Ohhh, ed eccola in bikini. Rigorosamente rossoblù: «È stata una cosa simpatica, nei giorni successivi tanti mi hanno fermato dicendo che era stata una bella idea».
Genoanissima, dicevamo. Una passione (per il calcio) che è pure una fede (rossoblù). Quando il gioca il Grifo è sempre in prima fila, guai a saltare l'appuntamento: «È da quando ero bambina che vado allo stadio, mi ricordo tante partite: durante un derby, dopo un gol, mi ero ritrovata cinque file di sotto».
Ha lavorato in televisione a «Quelli che il Calcio», nelle finali di Miss Italia, tanti successi professionali eppure il complimento più bello rimane sempre quello: «Mi fa piacere quando qualcuno mi riconosce dicendo, «È Maria Chiara Oberti, la tifosa genoana: per me è una cosa bellissima».
Si trasforma quando segue il Grifone: «È vero, cambio completamente e divento un'altra persona: quasi non mi riconoscono più».
Il futuro si chiama serie A, lei aspetta soltanto il fischio d'inizio: «Non vedo l'ora che incominci il campionato, sono sicura che il Genoa potrà fare bene anche nella massima serie. Gasperini? Ha dimostrato di essere un ottimo allenatore perché ha dato un gioco spettacolare alla squadra, riuscendo ad ottenere risultati importanti: speriamo che possa ripetersi anche nella prossima stagione». Dimenticavamo, Maria Chiara è anche un'esperta di football. Storia di un hobby che è diventato qualcosa di più. Lei è anche arbitro, ormai sono diversi anni: «Da nove, c'è stata una pausa per impegni di lavoro ma adesso riprenderò dopo l'estate. Come dicevo, il calcio mi piace tantissimo e spesso mi capita di parlarne anche con gli stessi giocatori del Genoa».
Calcio mercato, il primo giudizio è assolutamente positivo sui nuovi acquisti. In particolare la scelta di Papa Waigo: «Non bisogna dimenticare che ha segnato tantissimi gol in serie B, ha tutte le qualità per ripetersi». E poi magari arrivederci a fine anno. Genoa e l'Europa, perchè non sogniamo? E allora Maria Chiara Oberti potrebbe fare un'altra promessa: «Qualcosa mi inventerò, garantito...».