Quel branco di cinque romeni arrestato solo due settimane fa

Milano. Ancora un branco dietro alle violenze. Solo due settimane fa venivano arrestati cinque giovani di nazionalità romena per lo stupro di gruppo perpetrato ai danni di una studentessa milanese di ventidue anni, appartatasi con il fidanzato in fondo a via Ripamonti. Era stata proprio la ragazza a riconoscere i cinque, trovati anche in possesso dei telefonini delle vittime dell’aggressione. Anche i sospetti per la violenza occorsa alla giovane diciannovenne sorpresa tra venerdì e sabato scorso mentre si trovava in compagnia del ragazzo in zona Molino Dorino si concentrano intorno a tre uomini, presumibilmente stranieri e di carnagione chiara e intorno ai 25-30 anni. Identica anche la modalità di rapinare i due fidanzati degli oggetti che avevano indosso, portafogli e cellulari. Dalla Questura di Bologna intanto è stata diffusa ieri la notizia del fermo di due immigrati irregolari marocchini, forse minorenni, M.A.K. (il più giovane dei due) e A.J., quest’ultimo con precedenti per droga e latitante per aver abbandonato gli arresti domiciliari che doveva scontare a Perugia. Anche loro inchiodati da un cellulare rubato.

Annunci

Altri articoli