«Quel che serve è l’entusiasmo»

Si è lavorato duro anche nel mese di agosto dalle parti di Fortress Tech. Come ogni start-up nel campo dell’informatica, anche questa azienda, nata lo scorso febbraio da un gruppo di giovani ingegneri ecuadoriani, non vuole perdere tempo. Ne parliamo in questi giorni con Boris Aucatoma, projetc manager del gruppo: «Stiamo lavorando a un importante progetto di software informatico e non ci siamo permessi una lunga pausa in estate: il mercato italiano va conquistato con competenza e determinazione e anche se siamo piccoli abbiamo molto entusiasmo», spiega. Poi aggiunge: «A margine delle nostre normali attività, questo autunno vorremmo coinvolgere in un nuovo progetto altri membri della comunità ecuadoriana». Vietato stare con le mani in mano.