Quel collettivo che tifa per la stella a 5 punte

Il centro popolare occupato «Gramigna» ha sede in una ex scuola media di Padova, intitolata al pittore Tiziano. Nato da una costola dell’autonomia operaia, il gruppo si è ben presto avvicinato al fiancheggiamento della lotta armata, offrendo anche solidarietà ai Br arrestati. Nemico del centro «Pedro» di Luca Casarini, in 20 anni il «Gramigna» ha collezionato 13 occupazioni e 12 sgomberi: all’appello manca appunto la scuola media, forse grazie alla giunta rossa che ora governa Padova. I frequentatori del covo dell’«erba cattiva» appartengono alla linea dura che nei cortei urla «10, 100, 1000 Nassirya».