Quel led che illumina come il sole a mezzogiorno

A Euroluce si scopre la vetrina delle novità nel segno del design più raffinato e dell'illuminazione con i led utilizzando materiali innovativi e tecnologia avanzata

Il viaggio nel mondo dell'illuminazione, al Salone Euroluce 2013, è fatto di novità scoperte e proposte accattivanti, con le aziende italiane in prima fila in fatto di innovazione tecnologica e di design. Un esempio è rappresntato dalla Martini Spa che oltre ad aver presentato il brevetto mondiale di un led rivoluzionario come l'HD Retina, adatto soprattutto per illuminare grandi spazi, in materia di led ha proposto diverse novità. Come ad esempio Iside, una lampada di grandi dimesioni - è alta circa 180 centimetri - firmata dal designer Marco Acerbis e ispirata alle forme dei canyon e agli spettacolari "strappi" della crosta terrestre che li caratterizzano. La forma della lampada è ottenuta da un'estrusione in alluminio del profilo che ha una marcata sfaccettatura irregolare per la parte esterna. I led colorati che illuminano l'interno "fuoriescono" all'esterno creando creando un un bell'effetto di illuminazione: piena e intensa, tanto da ricordare il sole a mezzogiorno".

Altra novità è la lampada Viziami, con cui lo staff dell'azienda ha segnato il ritorno al comparto decorativo che affonda le radici ottanta anni di storia. Viziami reinterpreta il design di una lampada con paralume classico e unisce, oltre al raffinato design, materiali innovativi coniugati con la più moderna e avanzata tacnologia led. E, sempre in tema di design e tecnologia, ecco Yam, lampada a sospensione firmata da Lapo Grassellini, con l'idea che arriva da un anello che il sesigner porta al dito, ed è composta da un elemento fisso esterno (che ricorda l'anello) mentre all'internocorre la sottile fonte luminosa circolare che crea effetti suggestivi sul soffitto creati dalla luce indiretta.

Foto: Maria Teresa Furnari