Quel Mozart di Onofri è una scossa benedetta

Chi suona e chi dirige solo la musica barocca o quella del Settecento passa per specialista. Invece ce ne sono di bravi e di negati. Arduo è sottrarsi dalla tradizione pomposa ma non essere aridi o allo sbando. Però ci sono anche le grandi sorprese. La famosa sinfonia di Mozart n° 40, come ci arriva dall'orchestra del Divino Sospiro, è una scossa benedetta per le pigre abitudini: sinuosa, inquieta, rapidissima, con gli strumenti tutti in dialogo personale, ci costringe a pensare non a un pacchetto dono, ma a un'avvincente storia di persone che la vivono. Genialmente la dirige Enrico Onofri. Il doppio Cd, che contiene anche la Serenata Notturna K 239 è in testa alle vendite in Giappone, dov'è stato prodotto.

Enrico Onofri e Divino ospiro - Musiche di Mozart (NOCL)