QUEL PRETE FARNETICA

Non è la prima volta che mi ritrovo a riflettere pubblicamente sulle opinioni di Andrea Gallo, che rispetto - come tali - in maniera, però, inversamente proporzionale al suo modo di definire «violento» - e comunque offendere - chi non la pensa come lui. Ho letto il suo articolo riportato dal Secolo XIX di domenica 9 settembre e non riesco a non definire farneticazioni l’accozzaglia di citazioni che ha inanellato volendo forzosamente dimostrare che siano in stretta correlazione il rispetto delle regole con il rispetto degli «ultimi». Già il sindaco di Bologna, Sergio Cofferati, aveva pregustato l’ epiteto di «fascista» da parte di (...)