Quel rampollo fallito sa fare lo strizzacervelli

A diciassette anni il benestante rampollo Charlie è già fallito. E quando, da un istituto per ricchi,è scaraventato in una scuola pubblica piena di bulli e diretta da un ubriacone, s’inventa subito una via d’uscita: quella del wc per i maschi. Dove il disturbatello con la smania di farsi benvolere, seduto sull’asse dispensa consigli e psicofarmaci à gogo, mentre compagni schizzati più di lui bevono ogni sillaba dell’improvvisato strizzacervelli. «La popolarità è uno stato della mente», spiega Charlie ormai beniamino della comunità ragazzesca. In questa frizzante commedia nera alla Wes Anderson negli Usa vietata ai minori, diritto alla felicità e alla diversità s’abbracciano lungo la via d’una crescita dolorosa.

CHARLIE BARTLETT di Jon Poll, (Usa, 2007) con Anton Yelchin, Robert Rodney. 97 minuti