«Quel ruolo era un contentino ero certo che avrebbe rifiutato»

«Non avevo alcun dubbio sul fatto che il generale Speciale avrebbe rifiutato questo contentino alla Corte dei Conti». Così Gianfranco Fini ha risposto ai giornalisti ieri a margine di un convegno della fondazione «Farefuturo». A conclusione di un dibattito dedicato alla Francia del nuovo presidente Sarkozy, Fini è tornato a commentare la vicenda Visco-Speciale, per sottolineare che il generale si è comportato con «grande dignità».
«La decisione di non accettare la designazione alla Corte dei Conti, non mi ha sorpreso - osserva il leader di Alleanza Nazionale ed ex vicepresidente del Consiglio - perché si tratta di un ufficiale che ha dimostrato in tutta la sua carriera, e anche quando è stato invitato dal governo a dare le dimissioni, una grande dignità».