Quell’appunto senza valore storico

In riferimento alla lettera «Così il partigiano armato eliminò il rivale in amore» pubblicata sull’edizione genovese del Giornale sabato 26 novembre, precisiamo che, per un problema tipografico di sovrapposizione di firme, è stata erroneamente attribuita a Gianfranco Miccoli, autore invece di una differente missiva. Precisiamo altresì che il suddetto scritto è solo un appunto privo di valore storico che attribuisce erroneamente un fatto. Di tutto questo ci scusiamo con gli interessati e con i lettori.