Quell’Unione così fragile

La Ue è stata negli ultimi anni sottoposta a molteplici critiche. Le 23 lingue ufficiali parlate nel Parlamento Europeo costringono all’uso di 4000 interpreti, per un costo di quasi un miliardo di euro l’anno; un singolo documento può richiedere fino a una settimana per essere tradotto, (le combinazioni delle lingue ufficiali sono 253). Molto criticata è stata anche la politica agricola che con i suoi incentivi generava enormi eccedenze. Sotto accusa, anche, le strutture istituzionali che non garantirebbero la rappresentanza; le principali funzioni sono infatti attribuite al Consiglio dei ministri e non al Parlamento.