Quella denuncia a senso unico

«Viviamo in un paese familista dove anche per fare il netturbino, non solo il notaio, devi essere amico, meglio parente di qualcuno», denuncia il direttore Concita De Gregorio nel suo editoriale sull’«Unità» di ieri. E ancora: «Marina Berlusconi entra in Mediobanca. Risulta difficile immaginare che sia per meriti propri». Titolo dell’articolo? «Governo impotente», neanche a farlo apposta. Eppure, tanto per cambiare, la sinistra predica bene ma razzola malissimo, come dimostrano le parentele illustri di parecchi leader «democratici».