Quella legge che fa scappare il centrosinistra

Neppure il risparmio energetico risparmia liti e divisioni nel centrosinistra. Che in Regione, piuttosto che votare la sua stessa legge, fa finta di niente, abbandona alla chetichella l’aula e lascia all’opposizione l’occasione per dimostrare come non esista più una maggioranza. L’assessore Franco Zunino aveva portato in votazione una legge sul risparmio energetico. Ma sull’efficacia e la sensatezza di certe norme persino i sindaci hanno già votato contro nella consulta delle autonomie locali. Regole imbarazzanti anche per alcuni consiglieri di maggioranza che ieri hanno votato a più riprese con l’opposizione contro articoli impresentabili.
Un esempio? Tutti i liguri dovranno «certificare» le loro abitazioni. Come? Con tecnici iscritti a uno speciale albo regionale (nno si sa a che costi) che rilascino un certificato che inserisca l’immobile, a prescindere dalla data di costruzione, in una certa fascia di reddito. altrimenti? Altrimenti un futuro atto di compravendita sarà nullo. «Una assurdità, una norma che va contro il codice civile, non si può annullare un atto così», tuonano Matteo Marcenaro e Nicola Abbundo dell’Udc. Articoli invotabili, che l’assessore (...)
SEGUE A PAGINA 51