Quella preghiera segreta di Wojtyla che volle la statuina in Vaticano

Il 9 giugno 1995, il vescovo di Civitavecchia venne invitato a cena da Giovanni Paolo II in Vaticano. Il Papa volle che il vescovo portasse con sé la Madonnina. Grillo raccontò al Pontefice che cosa era accaduto e la lacrimazione avvenuta a sorpresa nelle sue mani - davanti ad alcuni testimoni - la mattina del 15 marzo 1995. «Giovanni Paolo II citò più volte - ha raccontato Grillo - il grande teologo Hans Urs Von Balthasar, il quale ripeteva che il pianto della Vergine è un invito alla conversione». Al termine della cena Wojtyla e il vescovo pregano a lungo davanti alla Madonnina. «Il Papa l’ha venerata, l’ha baciata, l’ha benedetta, le ha posto sul capo una corona d’oro che avevo portato con me; ad una mano le ha appeso la corona del rosario».