Quella strada dedicata al Signor Nessuno

ASSEMBLEA RINVIATA
PER INVASIONE DI PIZZERIA
In attesa di studi sociologici che dimostrino come il caso di Arcola meriti almeno qualche pagina sui libri universitari, resta un record difficile da battere nella storia delle amministrazioni comunali: assemblea pubblica sospesa per impraticabilità dell’aula causata da invasione di campo. Tutto perché i residenti del comune spezzino avevano visto il nuovo Puc, il piano urbanistico comunale, come un’entrata a gamba tesa sul loro futuro. Magari, secondo il luogo comune abusato in queste situazioni, malignando anche sul fatto che qualcuno ci avrebbe «mangiato». Tantopiù che l’assemblea pubblica si svolgeva in una pizzeria, neanche fosse un segno premonitore. Nulla di tutto ciò, naturalmente. A parte il fatto che la pizzeria si è rivelata troppo piccola per contenere tutti i cittadini che hanno deciso di rispondere all’appello lanciato dal sindaco e dall’amministrazione comunale. In tempi di crisi della politica e di sbandierata sfiducia nelle istituzioni, il rinvio dell’assemblea pubblica di Arcola per eccesso di partecipazione è una lezione da imparare. E infatti la riunione è stata ripetuta... alle scuole medie.